La Chiesa
di Santo Stefano

Fra i più rari e importanti esempi della cultura figurativa tardogotica in Terra d'Otranto.

Dal 24 luglio al 19 settembre la Chiesa sarà aperta tutti i giorni, da lunedì alla domenica.

Visita il sito dedicato alla Chiesa di Santo Stefano, con molteplici sezioni per approfondire la conoscenza di questo piccolo gioiello, inclusa la possibilità di accedere alla visita virtuale.

Info-point

Il punto di accoglienza turistica si trova in Via Ospedale M.G. Carrozzini, a pochi metri dalla Chiesa di Santo Stefano.

Per effettuare una visita guidata ti invitiamo a contattare una guida abilitata. Qui trovi un elenco degli operatori presenti in Provincia di Lecce (link).

L’info-point rispetta gli orari di apertura della Chiesa di Santo Stefano (qui)

Chiama per maggiori informazioni.

+39 3892648039

GUIDA DI SOLETO

La app Guida Soleto è una piattaforma tecnologica utile alla ​promozione turistica e ​alla ​valorizzazione del territorio e della lingua ​greco-salentina​, essa presenta ai turisti che ne fanno uso ampie descrizioni ed immagini dei monumenti, dei luoghi d'interesse e dei servizi di Soleto in italiano, inglese e griko.

SCARICA L'APP

Un po' di storia

Soleto
(età Medievale)

Il paese fu investito da presenza e cultura bizantina come gli altri comuni della Grecìa salentina, ma la sua storia in età medievale coincide… 

Chiesa
di Santo Stefano

Rappresenta un esempio della temperie artistica del periodo di Raimondello del Balzo Orsini, signore della Contea di Soleto e poi Principe di Taranto…

Chiesa di Maria SS. Assunta - Guglia

La guglia è una torre quadrata slanciata, di poco più di 5 m di lato e alta oltre 40 m, strutturata in cinque ordini. L’opera venne terminata nel 1397 ad opera di…

Porta
di San Vito

Ubicata nella zona Est del paese, è il solo conservato dei quattro ingressi che si aprivano nelle mura, che esistevano probabilmente già nel 1269…

L'arte in mostra

Uno spazio espositivo con le opere degli artigiani locali, a pochi metri dall'info-point, presso la sede dell'associazione Francesco Marco Attanasi Onlus, in Piazza Aldo Moro.
In pieno lockdown il gruppo Facebook “Soleton” è diventato un diario aperto a disposizione della comunità soletana per raccontare la propria esperienza durante la quarantena.

L’obiettivo era condividere cosa stavamo imparando a fare per la prima volta. La promessa era invece trasformare quel diario in una mostra fotografica, che sarà esposta fino al 20 settembre nel centro storico.

Visita il nostro borgo

Ogni foto, una scoperta​
1
Partenza - Porta San Vito
Inizia il tour tra le bellezze del nostro borgo partendo dalla Porta di San Vito, datata ufficialmente 1334, unica giunta ai nostri giorni delle quattro porte un tempo presenti intorno alla cinta muraria.
2
Chiazza Cani (Piazza Aldo Moro)
Entra nel borgo dalla Porta di San Vito e prosegui fino a "Chiazza Cani", un tempo fulcro della vita economica e sociale di Soleto. Oggi intitolata ad Aldo Moro, era il luogo in cui gli uomini del paese attendevano di essere chiamati per andare a lavorare.
3
Chiesa di Santo Stefano
(e Info Point)
Da "Chiazza Cani" puoi girare a sinistra in via Ospedale M.G. Carrozzini per trovare la Chiesa di Santo Stefano, fiore all'occhiello del patrimonio storico artistico pugliese. Fermati all'info-point per richiedere informazioni o anche solo per un saluto.
4
Green Man
Uscendo dalla Chiesa di Santo Stefano vai a sinistra e gira subito a destra alla prima strada utile. Ti troverai in via Regina Margherita. Continua e - attenzione - sguardo in alto: all'incrocio con via V. Veneto si paleserà davanti ai tuoi occhi uno dei più bei "green man".
5
Piazza Castello
Continuando su Via Regina Margherita troverai sulla sinistra una piccola piazza, oggi intitolata a Garibaldi. Un tempo qui sorgeva un'imponente fortezza della quale non si conserva alcuna immagine. Per la memoria popolare è ancora nota come piazza Castieddhu (Castello). Oggi potrai apprezzare da qui la vista della Guglia di Raimondello e....
6
...E ciò che resta del giardino
dell'antico castello ormai distrutto. Da Piazza Garibaldi proseguite verso la Guglia e puntate lo sguardo sulla via alla vostra sinistra. Il giardino è quello che vedrete in alto, prima della corte in fondo alla strada.
7
Chiesa di Maria SS. Assunta e Guglia di Raimondello
Proseguendo dalla stradina del giardino dell'ex Castello vi troverete in Piazza Cattedrale, dove ammirerete la Chiesa e la Guglia di Raimondello, considerata uno dei monumenti più notevoli del gotico pugliese.
8
Casa Natale di Matteo Tafuri
Terminata la visita alla Chiesa e alla Guglia, ritornate verso la torre nella stessa direzione di arrivo e prendete Via Giuseppe Manca. Proseguite dritti e girate la prima a destra per trovarvi davanti alla casa natale del filosofo e alchimista salentino Tafuri.
9
Chiesa di S. Nicola
Girate a sinistra in via Matteo Tafuri e prendete la prima a destra Via Niceta Attansio per raggiungere la Chiesa di San Nicola, adibita a monastero di clausura e inaugurata nel 1689. La Chiesa è oggi chiusa ma si può notare l'imponente struttura e apprezzare la corte sulla sinistra della facciata principale.
10
Piazza Vittorio Emanuele II
Dalla Chiesa di San Nicola potrete attraversare l'ex Piazza Municipio. Andate verso destra per vedere dall'esterno il Palazzo del Sedile.
11
Chiesa delle Anime e del SS. Rosario
Lasciatevi sulla destra il Sedile e pochi metri più avanti, di fronte all'ingresso della Banca, vi troverete la Chiesa delle Anime, datata XVII secolo.
12
Il vostro viaggio non è ancora finito
Prima di lasciarvi ammirare corti e balconi storici del borgo, che troverete perdendovi tra le vie del centro, vi consigliamo di proseguire lungo la strada della Chiesa delle Anime, direzione piazza Ex Castello, girare a sinistra per via Regina Margherita.
13
Piccoli particolari
Proseguite dritti mantenendo la destra e superate l'affresco medievale sulla sinistra.
14
La Guglia vista da qui
Prima di uscire dalle mura storiche, occhio a destra: la guglia vista da qui è unica. Se durante il vostro percorso avete scattato foto e questo piccolo viaggio vi è piaciuto condividete i vostri scatti con l'hashtag #soletonellemura
Previous
Next

Cosa mangiare dentro e fuori le mura

Dove Dormire

Pizzerie e Trattorie

Bar e Rosticcerie

Seguici su Facebook e Instagram.
Condividi la tua foto con l'hashtag #soletonellemura
© Samenti - Be Your Image

Questo sito fa uso di soli cookie tecnici per offrire una migliore esperienza di navigazione. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy.